REGOLAMENTO DI ISTITUTO

(elaborato dal Consiglio di Istituto ai sensi del D.P.R. 24 giugno 1998, n. 249 – Regolamento recante lo statuto delle studentesse e degli studenti della scuola secondaria e del D.P.R. 235 del 21 novembre 2007. Regolamento recante modifiche ed integrazioni al D.P.R. 24 giugno 1998, n. 249)

[…] omissis

 

  1. RELAZIONI E PARTECIPAZIONE

 

3.A.1. ASSEMBLEE

Secondo la normativa vigente, gli studenti hanno diritto ad una assemblea di classe e ad una di istituto al mese.

 

3.A.1.1 Assemblee di classe

Gli studenti usufruiranno dell’assemblea di classe facendone richiesta al capo d’Istituto di norma almeno tre giorni prima. Tale richiesta sarà avanzata dai rappresentanti di classe e sarà corredata dalle firme degli insegnanti che mettano a disposizione le loro ore. Tali insegnanti resteranno in classe in qualità di delegati del dirigente scolastico.

Le ore per l’assemblea di classe verranno richieste dagli studenti tenendo conto di un’opportuna rotazione tra le discipline. Qualora nascano in merito controversie, il Capo d’Istituto, dietro richiesta avanzata dai rappresentanti di classe, stabilirà d’ufficio l’orario dell’assemblea, dopo aver verificato la presenza di eventuali spazi orari scoperti.

L’assemblea di classe sarà presieduta dai rappresentanti di classe. E’ dovere di tutti gli studenti partecipare ordinatamente. In caso contrario, l’insegnante delegato avrà la facoltà di interrompere l’assemblea dopo aver informato il dirigente scolastico. Di ogni assemblea verrà redatto un verbale riassuntivo, a memoria della vita della classe.

Eventuali assemblee di indirizzo, di corso o di classi parallele dedicate a problematiche comuni, potranno essere convocate sotto forma di assemblee di classe simultanee, seguendo le procedure sopra indicate. La richiesta di locale idoneo per lo svolgimento della riunione andrà fatta alla Dirigenza scolastica almeno tre giorni prima.

All’inizio di ciascun anno scolastico, gli studenti più esperti informeranno i colleghi più giovani sulle competenze dei rappresentanti di classe e sulla funzione delle assemblee di classe.

3.A.1.2 Assemblee d’istituto

Gli studenti usufruiranno di assemblee d’istituto facendone richiesta al Capo d’Istituto almeno cinque giorni prima. La richiesta sarà avanzata dai rappresentanti degli studenti in seno al Consiglio d’Istituto e dal Presidente dell’Assemblea.

Il monte ore mensile previsto per assemblee generali potrà essere utilizzato dagli studenti per assemblee d’Istituto articolate per indirizzi, corsi, classi parallele, assemblee tematiche e iniziative straordinarie.

L’assemblea d’Istituto sarà presieduta dai rappresentanti degli studenti e potrà prevedere la presenza di esperti esterni, previa autorizzazione del Consiglio d’istituto il quale valuterà che gli esperti esterni alla scuola siano qualificati, che siano fatte salve la pluralità delle opinioni e la partecipazione attiva degli studenti e che i temi proposti non contraddicano i valori costituzionali.

La giornata dello svolgimento delle assemblee d’istituto sarà quella che risponderà ai criteri organizzativi della stessa.

E’ dovere degli studenti partecipare ordinatamente e attivamente. In caso contrario, il Capo d’Istituto avrà la facoltà di sospendere la/le riunione/i.

Fa parte del presente regolamento il regolamento dell’assemblea d’istituto, approvato annualmente nel corso della prima assemblea annuale.

 

3.A.2 COMITATI

 

3.A.2.1 Comitato genitori

Il Comitato Genitori è composto dai genitori rappresentanti in Consiglio d’Istituto e dai genitori eletti nei Consigli di Classe. Le sue riunioni si svolgeranno nei locali scolastici e saranno aperte a tutti i genitori della scuola. L’istituto agevolerà le iniziative autonomamente promosse dal Comitato genitori, e sosterrà quelle approvate dal Consiglio d’Istituto.

 

3.A.2.2 Comitato studentesco

Il Comitato studentesco è composto dagli studenti rappresentanti in Consiglio d’Istituto, dai rappresentanti di classe e dai rappresentanti degli studenti nella Consulta Provinciale.

Le sue riunioni in seduta plenaria o per sottogruppi si svolgeranno in orario scolastico e in orario extrascolastico, previa richiesta al capo d’istituto. Il Comitato studentesco concorda sulla data e sulle modalità di svolgimento dell’assemblea d’istituto, predispone l’ordine del giorno e coordina lo svolgimento delle assemblee di classe preparatorie all’assemblea d’istituto.

 […] omissis

Fabriano, 14 novembre 2012

 

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

F.to prof.ssa Adriana Verdini